martedì, gennaio 08, 2008

IL SACCHETTO DEL SALE



Questo è proprio un rimedio della nonna, ma di quelli che danno risultati strabilianti.
Il sale caldo.
Lo scorso anno ho fatto una ventina di questi semplicissimi sacchetti di doppia flanella per riempirli con 1 kg di sale marino.
Sì sale! Quello che si butta nell'acqua della pasta.
Li ho regalati tutti a chi aveva qualche problemino di cervicale, ma serve per tante altre cose. Si mette anche sul petto per la tosse, dove ci sono dolori muscolari, sui reumatismi (mani, piedi), torcicollo.
Il sale caldo applicato con costanza ha persino fatto il miracolo sul ginocchio gonfio e infortunato della mia mamma.
Funziona ancora meglio di un bagno caldo, perchè è più caldo e dura più a lungo. Inoltre il suo contenitore si adatta a tutte le forme (a differenza di una boule di gomma) ed è morbido e gradevole.
"Provare per credere" diceva quello.
Seguite le istruzioni e sappiatemi dire.

Il bigliettino recita così.
Fare scaldare in una padella
antiaderente il sale grosso contenuto
nel sacchetto fino a quando inizia a
scoppiettare.
Versarlo nuovamente nel sacchetto
di doppia flanella e annodarlo bene.
Appoggiarlo sulla parte dolorante.
Il sale caldo avrà un effetto assolutamente benefico e aiuterà a far affievolire il dolore.


... e ora vado a farmelo... ché ho la tosse.

20 commenti:

Luciana ha detto...

L'idea del sacchetto è bellissima, ma il rimedio lo è ancora di più. Io che lascio sempre che il tempo mi scorra addosso, ho deciso che lo faccio subito, sacchetto e rimedio, poi ti saprò dire.
Buon lavoro.
Luciana

Giuliana ha detto...

Grazie per il tuo bellissimo commento!!

Francesca ha detto...

ma veramente? Che bella cosa ci hai spiegato.

Francesca

Laura ha detto...

Epperò ce lo dovevi dire prima di Natale!!!!! Sarebbero stati dei pensierini de-li-zio-si!!!!
E' veramente un'idea originale, raffinata e affettiva!!!!!
Bravissima!

marzia ha detto...

Proprio una bella idea, misa che provvederò a confezionarne qualcuno...
Ciao un bacio Marzia

De kokende mamma ha detto...

Geniale, ma te che ti manca l'olandese (e me la spiegherai, una volta o l'altra, che non lo vedo nel profilo), se uso una "washandje", visto che non so cucire, funziona lo stesso?

Michela ha detto...

ciao carissima,
grazie mille per questa dritta, per la tosse quanto tempo va tenuto appoggiato?
lo chiedo perchè il mio piccolino in questo periodo è un continuo tossire e chissà mai che riesca con questo rimedio ad avere qualche miglioramento........potrei provare la sera mentre è "catturato" dai Teletubbies........

un abbraccio
Michela

fux ha detto...

@ de kokende mamma: Belli gli italiani all'estero, mi fan venire in mente tempi lontani.
Non so se ho capito bene...ma mi spieghi cos'è una washandje?
Non sopravalutare mica la sottoscritta sai! L'olandese mi manca.
@ Michela: attenzione coi bambini, perchè noi grandi siamo in grado di valutare quando una cosa è troppo calda, i bimbi meno e hanno la pelle molto più delicata. Attenzione anche ad avere sempre la pelle "pulita"... intendo dire niente creme o Viks Vaporub vari. Provalo bene prima su di te.

Laura ha detto...

Allora ben ritrovata! Se mi dovessi...riperdere sono linkata da tuo fratello!!!!

fiore_labs ha detto...

Che bella idea!!! Come sempre se ne trovano passando di qua...
Baci
Fiore

benvenuta ha detto...

Funziona!!
E' un'idea così geniale nella sua semplicità...grazie e buon anno!
Benvenuta

Anonimo ha detto...

Veramente carino questo sacchetto, per non parlare poi dei benefici!
Hai utilizzato due strati di flanella oppure la doppia flanella è un tessuto che si chiama così?
Un bacione...e....sei grande come al solito!!!! Buon Anno.
Paola

Anonimo ha detto...

Dimenticavo...Le dimensioni?
Ri-baci
Paola

fux ha detto...

@paola: flanella messa due volte, banalmente! L'ho misurato da vuoto: 26cm di base e 32cm di altezza.
Buon lavorooooooooooo.

Anonimo ha detto...

Grazie Cara!!!!! Adesso provo sacchetto e rimedio!!!!
Un bacio
Paola

emanuela64 ha detto...

Frannnnnnn vorrei provare a fare questo sacchetto di sale contro la tosse ASININAAAAA che si è beccato mio figlio, male non gli fara' di certo.. ma che significa sacchetto di DOPPIA FLANELLA?? no, sai sono un po' taroccata a volte e voplevo essere ben sicura..2 strati di flanella di cotone giusto????

fux ha detto...

Sì sì... dico a tutti:
facendo il sacchetto ho messo il tessuto doppio (due strati) perchè il sale all'inizio e bello caldo.

Eulalia ha detto...

Grazie mille!
Quando ho letto il post ho immediatamente pensato di regalarlo ai miei.
Volevo ringraziarti per l'idea, che ho spudoratamente copiato...
Ancora grazie

Anonimo ha detto...

Grazie bel consiglio. Una domanda, il sale lo si può riscaldare con il forno a microonde? Grazie ancora

fux ha detto...

@anonimo:
Senti cosa mi è successo una volta col microonde.
Premetto che il sale scaldato emette vapore (il sale infatti trattiene l'umidità).
Ho scaldato il sacchetto di sale chiuso, come lo vedi nella foto, e il vapore, uscendo dal buchino stretto dalla fettuccia si è surriscaldato. Il sacchettino ha cominciato a bruciare (proprio lì nella strozzatura).

Se vuoi provare, fai attenzione e scalta il sacchetto di sale tenendolo aperto.