mercoledì, dicembre 12, 2007

BECHAMELLE



Io lo so che la mia bechamelle è anarchica!

Ai corsi di cucina e su tutti i libroni che si rispettino insegnano a fare il roux (farina e burro in parti uguali, da tostare appena appena) e a buttare il latte freddo tutto in una volta.

Non ne son mai stata capace! Non ho mai capito perchè.
Innanzitutto, mi sono sempre venuti i grumi.
Secondo, mi sono sempre assolutamente rotta a mescolare mescolare mescolare quel latte freddo che non prendeva mai il bollore.

Percui stessi ingredienti, ma procedimento furbo.

INGREDIENTI:

BECHAMELLE DENSA
50gr burro
50gr farina
500ml latte
sale e noce moscata

BECHAMELLE PIU' LIQUIDA (per pasta al forno)

30gr burro
30gr farina
500ml latte
sale e noce moscata


Mettere il latte (tenendone da parte meno di un piccolo bicchiere) a bollire in un pentolino assieme al burro.
In una pentola di alluminio mescolare e amalgamare bene la farina con quel poco latte tenuto da parte. Infine aggiungere il latte bollente poco per volta, mescolando.
Portare a bollore il tutto, mescolando. Lasciare sobbollire cinque minuti senza più mescolare. Sale e noce moscata a piacere.

Oddio! Se mia suocera, che è maestra di cucina, scopre che faccio così chissà cosa mi dice!

4 commenti:

Gallinavecchia ha detto...

Sarà anche considerata una banalità, ma la besciamella mi ha sempre mandato in crisi. Troppo liquida, troppo densa, piena di grumi...
Adesso mi copio e incollo la tua versione. Che sia la volta buona che ci riesco anch'io?
baci
Gallina

melanele ha detto...

Ti leggo sempre, e oggi ti vorrei lasciarti un piccolo contributo super-anarchico: io la besciamella la faccio in microonde, così si fa subito e non attacca e poi quando fa i grumi... ci dò di minipimer e via! Perfetta. Anarchy in the kitchen!!

Francesca ha detto...

questo post mi è utilissimo, grazie!

Francesca

De kokende mamma ha detto...

La besciamella va picchiata e sgrumata selvaggimente o con una frusta, o meglio ancora con il minipimer (che però è scarsino per non farla attaccare sul fondo). A quel punto che il latte sia caldo o freddo fa poca differenza.

Il minipimer ha anche trasformato per sempre il mito della maionese: mettere tutto in un barattolo pulito dalla bocca un pelo più larga dell'attrezzo, minipimerare e chiudere con il coperchio.

Per dire, con i sistemi dolci si ottiene tutto nella vita. Adesso se ualcuno mi regalasse un nuovo minipimer per Natale, che il mio vecchio è defunto, ne sarei tanto grata.