venerdì, novembre 10, 2006

LAVORARE IN SERIE


A me sembra ovvio perchè questa cosa l'ho imparata da piccola, ma ormai mi sono accorta che nulla sia mai ovvio. Ieri ad una mia cliente che mi è venuta a trovare mentre dipingevo 50 margherite l'ho dovuto spiegare. Se bisogna dipingere delle margherite bianche col bottone arancione, prima si dipingono tutti i bianchi per 50, poi tutti gli arancioni per 50. Non è che le margherite, se sono ancora solo bianche, sono un po' mosce. Vuol dire che io sono solo a metà dell'opera!
Quando il mio secondo genito era appena nato, mi sono imbarcata in una cosa che mi appassionava da anni, ma che non avevo mai avuto modo di imparare. Il patchwork. E uno dice... ma dovevi proprio aspettare di avere un bambino di due anni e uno di due mesi da allattare per affrontare una tale "montagna"? Ma questa si chiama passione. Quando c'è la passione il tempo si trova. Si aspetta che i pupi dormano, si approfitta di quando il marito è via per lavoro e si lavora fino a mezzanotte incuranti della stanchezza. Quell'estate ho fatto il corso base di patchwork e sarà che sono tanto portata ho deciso di fare subito una coperta. Mi sono appassionata. Quilt bianco e rosso a casette tutte uguali, ma in tessuti diversi. Per far la prima sarà che era la prima ci ho messo un pomeriggio intero. Mi sono detta : "Di questo passo non finisco più!". Allora sarà che in certi momenti mi si accende una lampadina le altre 11 le ho fatte in serie, e in una settimana erano pronte. (Confesso che per finire il mio amato quilt ci ho messo di mezzo un altro pancione, allattamento incluso). Ora sarà che, quando si vende, a queste cose si bada di più certi lavori li faccio in serie... costano meno.

2 commenti:

PAOLA DECORARTE ha detto...

Ciao Fux.
Navigando navigando mi sono imbattuta in questo tuo vecchio post che non avevo ancora letto.
Ma volevo chiederti: questi lavori in serie li fai su ordinazione o di tua iniziativa? In quest'ultimo caso, li devi presentare in qualche esposizione? come fai a sapere altrimenti che riuscirai a venderli tutti?
Seguo sempre con molto piacere quello che fai, io, come sai, ho la tua stessa forte passione, ma con la pittura...Dipingerei a tutte le ore del giorno, ma il lavoro part time, la bimba, la casa, le commissioni, mi tolgono così tanta energia che certe volte mi demoralizzo!Vorrei che la giornata fosse di 24 ore, ultimamente riesco a portare a termine solo i lavori commissionati e vorrei essere veloce a fare anche quelli per passare ad altre creazioni tutte mie, ma non ho il tempo!
Beh, scusa x questo lungo sfogo, ho approfittato anche troppo del tuo tempo!
Complimenti e continua così
Un abbraccio dalla Valtellina
ciao
Paola

fux ha detto...

@paola:
Paola, ciao, mi ricordo perfettamente di te. Sono stata sul tuo blog ultimamente: il tuo lupo è bello da morire!

Tocchi un tasto dolente, cara.
Il difficile è sempre vendere. Io amo lavorare su ordinazione per questo. Sotto Natale cerco sempre di avere un po' di materiale per i regali natalizi. Faccio un'esposizione a casa mia con le mie clienti della mia città, ma vendo di più attraverso il mio blog. Ai mercati non vado perchè costa troppo caro partecipare.
La mia vetrina, ti ripeto, è il blog.
Non dobbiamo scoraggiarci.
Un abbraccio e buona fortuna anche a te.