giovedì, gennaio 12, 2012

QUALCOSA STA FRULLANDOMI IN TESTA


Mi è stata richiesta una lezione spot di attività manuali alle scuole medie, perchè le applicazioni tecniche non esistono più e i nostri ragazzi dopo l'asilo non lavorano più con le mani.
Deve durare due ore, deve essere per maschi e femmine, deve essere interessante, ovviamente, deve essere a costo pressochè zero. Deve anche produrre un oggetto da vendere al mercatino di beneficenza di fine anno.
Ho deciso il tema, ho deciso gli attrezzi, ho in mente tanti dettagli che però vi racconterò a lezione avvenuta.
Le idee mi affollano la mente, frullano come schegge impazzite di gioia.
Mi presenterò in classe con cime e moschettoni.

5 commenti:

Chiara ha detto...

Caspita, che avventura sarà... ;)

Mi rammarica il fatto che non ci sia più "tecnica" come materia... era così divertente e, diciamocelo, anche una boccata d'aria fresca tra una lezione di matematica e una di storia... che sono toste!!!

ciao ciao
Chiara

quelle che ... il tombolo ha detto...

noi abbiamo proposto alle scuole del nostro paese un breve corso di tombolo gratuito ma non abbiamo mai ricevuto una risposta .... quindi ti invidiamo un sacco!!!
Quelle che ... il tombolo

Gemma ha detto...

Che bella opportunità, per te e per i ragazzi! Aspetto con ansia di vedere cosa ti sei inventata :)

cinzia varese ha detto...

E' una bellissima esperienza e una soddisfazione immensa.
Nella scuola elementare di mia figlia Elena ho aiutato le maestre per i lavoretti di Natale, delle collane lavorate solo con le mani. Alla fine sono stati coinvolti tutti i bambini della scuola.
E sai cosa ho scoperto che i maschietti sono più creativi delle femmine. Ma forse non è proprio una scoperta.
Buon lavoro..
Cinzia Varese

Anonimo ha detto...

Allora ripassiamo: il serpente esce dal lago, gira intorno all'albero e rientra nel lago, giusto??
Un abbraccione freddo freddo e pure un po' inquinato
Francesca
P.S. commento in modalità "anonima" perchè non riesco a fare altrimenti. Ci ho provato sul post circa il mio articolo ma non ci sono riuscita, me imbranata! Ti abbraccio