mercoledì, ottobre 11, 2006

LA FESTA DI VALBRUNA.


All'inizio in ogni attività bisogna un po' investire. Nel senso che non bastano gli sforzi economici, per farsi conoscere bisogna farsi anche un bel mazzo! Prima, ovviamente, per produrre. Per allestire il mio gazebo quest'estate a Valbruna ci abbiamo lavorato in tanti. Queste poche righe sono per ringraziarli tutti, per primo il mio maritino speciale, poi Mauro, Daniela, i miei tre bimbi, tutti gli amici che sono passati a salutare e che, già che c'erano, si sono dati un po' da fare. Sergio, Marì, Paolo e Manuela mi sono mancati, e lo scorso anno sono stati indispensabili. Grazie anche a tutti quelli che hanno fatto dei chilometri per venire in montagna a godersi la festa del paese e soprattutto a chi è arrivato con un bel sorriso a guardare i miei lavori. La sera, stremati ma felici, siamo crollati nel letto in un sonno di schianto.

2 commenti:

ROSCO ha detto...

prometto che ti inviterò alla festa di Donetta..... e se non esiste la inventiamo ....

ROSCO ha detto...

che so magari facciamo una linea con detti in genovese dedicati ai bimbi..... tipo "Bellu balin" "piccinin", "strufuggettu" "gundunettu"....